Blog | Avete mai avuto la sensazione di “bocca secca”?
15933
post-template-default,single,single-post,postid-15933,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.1,vc_responsive

Avete mai avuto la sensazione di “bocca secca”?

La xerostomia è una fastidiosa sensazione di secchezza della bocca.
Questa sensazione può alterare la percezione del sapore dei cibi, la deglutizione, creare disagio  nel parlare a lungo e predisporre alla carie dentale.
La saliva, infatti, è in grado di tamponare l’acidità della bocca e contiene alcune sostanze ad azione antimicrobica.
Oltre alla secchezza delle mucose orali, si può avere mal di gola, labbra screpolate, bisogno di bere continuo, alitosi, malattie gengivali ed infezioni fungine della bocca come la candida o mughetto.

images

La xerostomia è generalmente determinata da un non corretto funzionamento delle ghiandole salivari, ma non sempre è causata da questa alterata funzionabilità !

Avere la bocca secca di tanto in tanto è un fenomeno del tutto normale, spesso frutto di una leggera disidratazione o dall’eccessiva ingestione di alcolici o alimenti salati. In condizioni normali le ghiandole salivari producono circa un litro / un litro e mezzo di saliva al giorno!

Ci possono essere altre cause dell’avere la bocca secca come: allergie, fumo, febbre e raffreddori, tonsilliti, diabete, fibromialgia, patologie della tiroide, stress, patologie renali, sindrome di Sjogren, farmaci, gastrite, reflusso, chemioterapia o radioterapia, calcoli alle ghiandole salivari, disidratazione e tumori.

Il trattamento della xerostomia viene personalizzato su ogni paziente in base alle cause di origine. Si cercano di dare delle indicazioni adatte come dei risciacqui orali con appositi collutori, applicazione di umettanti artificiali in spray capaci di mimare l’effetto della saliva o l’assunzione di caramelle apposite o chewingum o confetti, rigorosamente senza zucchero.
Il paziente dovrà avere sempre un’adeguata igiene orale e correggere eventuali abitudini viziate, abolendo il fumo, cercando di respirare con il naso anziché con la bocca, aumentando l’apporto di liquidi.

#ilnostroimpegnoèlatuasalute